fbpx

Ricerca parole chiave: come muovere i primi passi

Share on facebook
Share on twitter
Share on email

La ricerca delle parole chiave (o keywords research), è lo step che precede la stesura di un testo in chiave SEO. Se vuoi posizionarti su Google, devi decidere in relazione a quali parole vuoi essere trovato. Tuttavia, non hai modo di sceglier le parole giuste, se non dopo aver definito quello che hai da offrire. In questo articolo impari cosa fare prima di condurre una keyword research.

Che cosa ti rende unico?


Se intendi fare una ricerca di parole chiave in un’ottica SEO, devi in primis farti una domanda. Che cosa mi rende unico? La ragione dietro a ‘sta domanda è cristallina. Se non sai cosa puoi offrire, corri il rischio di esser uno in mezzo a tanti. E credimi che farsi trovare in mezzo a tanti, non è mai una passeggiata. Per dirla in altro modo: il tema della SEO si riduce alla questione del come posso farmi trovare. Ma se non sai chi sei, cosa fai, o perché lo fai, non puoi comunicarlo a chi voglia trovarti.

Facciamo un esempio. Mettiamo caso che di mestiere tu produca e venda scatole gialle. Ora, se nessuno al mondo fuor che te facesse [scatole gialle], non avresti a sudar sangue per farti trovare: ti basterebbe scrivere un articolo sulle tue bellissime [scatole gialle] perché chiunque volesse [scatole gialle] ti trovasse. Ma poiché le [scatole gialle] le fanno in molti, forse è più sensato puntare sulla tua unicità, e dire che non fai semplici [scatole gialle], ma [scatole gialle in legno] [secondo metodi tradizionali] perché hai [rispetto dell’ambiente]. In questo modo non sei come tutti gli altri: sei unico.

Ora, se non sai precisamente ancora ciò che fai, è bene che tu faccia un passo indietro, e che chiarisca alcuni punti:

  • Qual è la tua mission?
  • Che cos’è che offri?
  • In che modo lo offri?
  • Perché lo offri? Un business senza una filosofia, è un business che è votato solo ai soldi. E nessuno ama comprare da chi non fa che spillare soldi.

Ciò che importa, non è battere concorrenza, ma differenziarsi. Essere come tutti gli altri è la più sicura delle strade per finire fuori strada.

Il ruolo del pubblico


Dopo aver determinato ciò che fai, puoi fare una ricerca di keywords per scoprire le parole che la gente usa per cercare quel che offri. La ricerca di parole chiave è una questione cruciale nel campo della SEO. La gente usa parole diverse da quelle che usi tu; e se non scopri quali sono, corri il rischio di creare contenuti che nessuno cerca. E va da sé che se nessuno trova quel che offri, nessuno compra quel che vendi.

Vale la pena di ricordare che ogni società, professione o circolo di sorta ha un suo gergo interno. Ma per utile che sia all’interno, non c’è gergo tecnico che non risulti dannosissimo all’esterno. Chi è esterno alla tua impresa, circolo, professione, ecc., usa altri vocaboli, altre parole, altri termini, ed è solo usando questi, cioè parlando come quelli con i quali vuoi parlare, che puoi farti trovare.

La concorrenza


Nel ricercare le parole chiave, devi tener conto della concorrenza. Qui ad Above Safe Level, mi è capitato di esaminare siti che, per quanto siano ottimizzati, non hanno chance di posizionarsi in alto. E non per altro, ma perché concorrono con domini super autorevoli. Certi domini sono infatti così forti, che per esser loro pari, occorrerebbe svolgere un lavoro a dir poco astronomico. Capisci dunque quanto sia importante esaminare i tuoi competitor sin dalla partenza? Capisci quanto sia essenziale avere chiaro dal principio quello vuoi offrire? Lo scopo di tale lavoro è quello di scartare le parole (keyword e long tail keyword) per cui altri hanno acquisito molta autorevolezza, e riservarsi quelle poche nicchie di mercato che sono rimaste scoperte.

Per assicurarti di non perdere in partenza, fai una breve analisi della concorrenza. Dopo aver creato una lista di parole chiave, vai su Google e digita quelle per cui vorresti posizionarti. Dopodiché verifica chi sono i tuoi concorrenti. Anche in questo caso, parti dal farti due domande. Che parole usano? Quali sono quelle grazie alle quali sono posizionati in prima pagina? Quanto è forte il loro dominio? Usa strumenti come Moz per determinare l’autorevolezza dei domini e delle pagine che trovi.

Conclusione


Pianificare dal principio quel che fai, lungi da farti perder tempo, ti permette invece di posizionarti in un mercato stra-competitivo. Solo sapendo cosa fai, come lo fai e perché lo fai, puoi dare avvio a una strategia SEO.

Image credit

Ricevi tips gratuiti!

  • Ricevi spiegazioni esclusive.
  • Leggi le news del blog prima di chiunque.
  • Scopri come ottimizzare il tuo sito WP.

Diventa ciò che i tuoi competitor sognano di essere. Offri ai tuoi clienti l'opportunità di interagire attraverso una piattaforma digitale innovativa.